fbpx
Marzo
30 sabato

Pasqua sul Trenino Rosso della Svizzera: Tour tra Svizzera, Austria e il Lieichtenstein

Sab, Marzo 30, 2024 - Lun, Aprile 1, 2024 (5:00 - 21:00)
Svizzera

Scopri il viaggio

PROGRAMMA 30 marzo – 1 aprile (2 notti 3 giorni) 

 

GIORNO 1:

Ritrovo dei Sig. partecipanti orari da confermare (circa per le 4 di mattina) e partenza via autostrada in autobus direzione Tirano dove da li varcheremo il confine e inizieremo il nostro viaggio nella Svizzera più autentica: percorreremo il passo del Bernina che gode di bellissime vedute. Il percorso sarà veramente affascinante anche perché  qui viaggia il famoso trenino rosso del Bernina!  Questa volta vi proponiamo qualcosa di alternativo: Avete mai viaggiato nella Ferrovia Svizzera dell’Albula?  Il treno usato è lo stesso del Bernina Express ma la tratta è differente: Sainkt Moritz- Coira chiamata la ferrovia dell’Albula, una linea ferroviaria di montagna, a scartamento metrico, nel cantone svizzero dei Grigioni. Costruita in un paesaggio montano di alto interesse paesaggistico, e ricca di arditissime opere d’arte, fra cui il celebre viadotto Landwasser, la linea dell’Albula, con la vicina linea del Bernina, è stata inserita il 7 luglio 2008 nella lista dei patrimoni dell’umanità dell’UNESCO, come esempi tecnicamente avanzati di gestione del paesaggio di alta montagna e come ferrovie a scartamento ridotto più spettacolari del mondo. La linea fu inizialmente a vapore, poi elettrificata nel 1919 a corrente continua, sostituita poi dalla corrente alternata a 11KV. La linea è percorsa anche dal famoso Glacier Express.

Arriveremo in tarda mattina a San Moriktz e saliremo a bordo del Trenino Rosso verso Coira: Da Thusis la Ferrovia Retica s’inerpica attraverso gallerie elicoidali e viadotti nella valle dell’Albula verso St. Moritz. La linea ferroviaria armoniosamente integrata nel paesaggio rappresenta un capolavoro dell’epoca dei pionieri della ferrovia e fa parte del Patrimonio mondiale UNESCO della FR. La linea dell’Albula di 62 km costituisce tuttora un capolavoro per la sua struttura architettonica e il suo tracciato. Nel 1903 la FR inaugurò la spettacolare tratta tra Thusis e St. Moritz dopo soli cinque anni di lavori di costruzione. Il trenino rosso affronta 1000 metri di dislivello senza cremagliera grazie al viadotto di Solis, di Landwasser e alle gallerie elicoidali tra Bergün e Preda

La ferrovia delle Alpi: il trenino rosso del Bernina

Arrivo a Coira, tempo libero per passeggiare nella più antica città Elvetica: una cittadina millenaria caratterizzata da un pittoresco centro storico che è considerato uno dei meglio conservati in tutto la nazione, è conosciuta come “la più antica città della Svizzera”. La città, chiamata in tedesco con il nome di Chur e in francese con il nome di Coire, è il capoluogo del Cantone dei Grigioni il più grande tra tutti i cantoni svizzeri e l’unico in cui si parlano ufficialmente tre lingue: italiano, romancio e tedesco. Reperti del neolitico testimoniano come la città abbia origini risalenti a più di cinquemila anni fa e con il tempo, grazie alla sua posizione strategica, sia diventata un importante centro commerciale e culturale. Adagiata nell’alta valle del Reno, Coira è stata sin dai tempi più antichi una città situata in un importante crocevia per il commercio dove si trovano strade di collegamento con il sud delle Alpi e con i principali valichi alpini. Con gli anni la città è diventata il capolinea delle più importanti linee ferroviarie provenienti da Germania, Francia e Paesi del Benelux e ora è anche il punto di partenza delle Ferrovie Retiche. Le Ferrovie Retiche collegano l’Italia alla Svizzera percorrendo itinerari panoramici, che attraversano vallate e passi di montagna, e vedono tra le tratte principali quella di Albula e quella del Bernina che, grazie ai magnifici paesaggi che le circondano, hanno ottenuto il titolo di ″Patrimonio Mondiale dell’Unesco″. La città è circondata da incantevoli scenari di montagna mentre il suo centro storico è caratterizzato da piccole stradine in cui si trovano edifici del passato, musei, piccole boutique e caffetterie. A Coira strade strette, acciottolate e tortuose si accompagnano ad alte montagne innevate e moderni centri commerciali si coniugano con edifici storici e palazzi antichi. Trasferimento poi in Hotel per la Cena e Pernottamento.

GIORNO 2:

Dopo la prima colazione in hotel visiteremo Feldkirch: località di frontiera, a pochi chilometri dal confine con Svizzera, Liechtenstein e Germania, Feldkirch è racchiusa fra le proprie mura medievali e circondata da verdi colline. A causa della propria posizione ha sempre avuto un’importanza strategica ed attratto artisti, politici e militari. Il centro storico di Feldkirch è dominato dal massiccio castello di  Schattemburg, realizzato in stile gotico, il quale è la sede del museo storico della città. Proseguimento per la visita dell’ Isola di Lindau che si trova verso il bordo orientale del lago di Costanza, essa sorge su un’isola e già percorrendo i ponti che la collegano alla terraferma ci si accorge che c’è qualcosa di magico nell’aria. La città di Lindau incanta i suoi visitatori perché offre un aspetto così curato ed impregnato di stile da farlo sembrare uno scenario da fiaba. All’origine non era una città, bensì un insediamento militare romano; più tardi passò dal dominio austriaco a quello bavarese. I francesi che occuparono Lindau durante la seconda guerra mondiale istituirono l’incontro annuale dei premi Nobel che tuttora si svolge in questa bellissima città e precisamente nel mese di giugno. 

Visita guidata privata 1,5 ore Isola Lindau Lago di Costanza 2024

Pranzo libero nel suo grazioso centro.

Partenza poi per San Gallo in Svizzera: A San Gallo, la “città dei libri”, già nel Medioevo centro europeo di formazione e cultura: La sublime città di San Gallo è stata fondata all’inizio del VII secolo da un monaco irlandese di nome Gallus tra il lago di Costanza e le montagne delle Alpi di Appenzello e oggi è il centro principale della Svizzera orientale, a 30 chilometri dal confine con l’Austria. Soprannominata la città dai mille gradini, San Gallo ha un suggestivo centro storico chiuso al traffico, ideale per lo shopping e il passeggio, arricchito da numerose case del XVI e XVII secolo con facciate dipinte e ornate con oggetti di ferro battuto e finestre di legno intagliato, e interessanti musei. Principale attrazione della città sono l’Abbazia di San Gallo, dichiarata patrimonio dell’Umanità dall’Unesco nel 1983, e la sua biblioteca in stile rococò che vanta 160 mila volumi tra cui manoscritti medievali risalenti al IX secolo. Molto bella anche la cattedrale barocca con la facciata con due torri. La città è stata dal XV secolo anche un importante centro tessile e i ricami San Gallo sono ancora oggi conosciuti in tutto il mondo. Ad orario convenuto ritrovo e partenza per l’hotel  dove ci sarà la cena e il pernottamento.

GIORNO 3:

Dopo la prima colazione carico bagagli e  partenza per la visita del  Principato del Liechtenstein: Il Principato del Liechtenstein è un piccolo principato indi pendente, situato tra l’Austria e la Svizzera, il confine con la Svizzera è segnato dal corso del fiume Reno. Il Liechtenstein è formato a ovest da una parte di territorio pianeggiante, e ad est da una zona con montagne che si innalzano fino al Monte Grauspitz (2.599 metri). La lingua ufficiale del Liechtenstein è la lingua tedesca.

Vaduz è la capitale del principato del Liechtenstein, uno degli stati più piccoli del mondo, una nazione incastonata tra le Alpi, e posizionata tra la Svizzera e l’Austria. Vaduz, che ha origini medievali, è dominata dal bel Castello di Vaduz (Schloss Vaduz), sede della famiglia regnante Liechtenstein. Altri interessanti edifici della cittadina sono la casa medievale Rote Haus, la neo-gotica cattedrale (Kathedrale St. Florin), il palazzo del governo (Regierungsgebäude) e il palazzo del comune (Rathaus)

Ad orario convenuto partenza per il viaggio di rientro ai punti di partenza con soste lungo il percorso.

Il castello di Vaduz illuminato di notte, Liechtenstein. ... | Foto Vaduz

 

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE € 498 con premio velocità

SUPPLEMENTO STANZA SINGOLA € 90 (intero periodo da riconfermare)

La quota comprende: viaggio in bus GT, trattamento in hotel mezza pensione (cene e colazioni) Biglietto Ferrovia Retica (tratta San Moritz – Coira) visite guidate come da programma, accompagnatore nostra agenzia, assicurazione medica Allianz Global Assistance.

La quota non comprende: il pranzo, extra di natura personale, e quanto non espressamente indicato o definito facoltativo. ASSICURAZIONE CONTRO  ANNULLAMENTO DI € 26

ATTENZIONE OBBLIGATORIA CARTA D’IDENTITA’VALIDA PER ESPATRIO 

CITTA’ DI PARTENZA E ORARI:

NB: GLI ORARI DI PARTENZA SARANNNO DAI PUNTI DI CARICO INTORNO LE 04.00  di mattina, il RITORNO intorno le 21:30 di sera ai punti di partenza.

GLI ORARI PRECISI SARANNO COMUNICATI ENTRO IL MERCOLEDì CHE PRECEDE IL VIAGGIO ATTRAVERSO MESSAGGIO WHATSAPP (dal numero ufficiale di Conmigo – 3349719191)

 

da Verona sud (parcheggio autostradale A4 via Enrico Fermi)

da San Bonifacio (parcheggio autostradale A4)

da Montebello Vicentino (parcheggio Dovaro Spa indirizzo: SR11, 4a, 36053 Gambellara VI )

da Arzignano (NOVITA’ —possibilità di parcheggio privato)

da Valle Agno ( via Zamperetti, Cornedo Vicentino)

da Montecchio Maggiore (parcheggio autostrada A4)

da Vicenza Ovest (parcheggio autostradale A4)

da Vicenza Est (parcheggio autostradale A4)

da Padova parcheggio Hotel Crowne Plaza

PAGAMENTO

Il pagamento dovrà essere eseguito all’interno del sito www.conmigoadventure.it, nella sezione VIAGGI, scegliendo il viaggio e voce PRENOTA (che trovi all’interno del viaggio in fondo al programma), si può eseguire con Carte/Satispay/Paypal.

PER DIRITTO AL RECESSO O ALTRE INFORMAZIONI SUL NOSTRO TOUR OPERATOR GUARDA IL SEGUENTE LINK https://conmigoadventure.it/domande-frequenti/

PER QUALSIASI RICHIESTA O INFORMAZIONE SCRIVICI VIA WHATSAPP AL 334 9719191 O CHIAMACI ALLO 0444 455245 o scrivi una email a [email protected]

PROGRAMMA 30 marzo – 1 aprile (2 notti 3 giorni) 

 

 

Biglietti e prenotazioni

Partenza da Padova parcheggio Hotel Crowne Plaza

€498

Selling

Partenza da Vicenza est (parcheggio autostradale A4)

€498

Selling

Partenza da Vicenza Ovest (parcheggio autostradale A4)

€498

Selling

Partenza da Montecchio Maggiore (Casello Alte parcheggio autostradale A4)

€498

Selling

Partenza da Arzignano (Novità--possibilità di parcheggio privato)

€498

Selling

Partenza da Montebello Vicentino (parcheggio Dovaro Spa, indirizzo: SR11, 4a, 36053 Gambellara)

€498

Selling

Partenza da San Bonifacio Soave (parcheggio casello autostradale)

€498

Selling

Partenza da Verona sud (parcheggio autostradale A4 via Enrico Fermi)

€498

Selling

SUPPLEMENTO STANZA SINGOLA

€90

Selling

ASSICURAZIONE CONTRO ANNULLAMENTO (facoltativa)

€26

Selling

Calendario dell'Evento

sabato, Marzo 30, 2024 - lunedì, Aprile 1, 2024

5:00 - 21:00  
Prenota il posto sul Bus
257  prenotazioni

Add A Review

Politica di rimborso

Prenotazione annullabile entro 1 giorno prima
Richiedi informazioni

Send mail success

Send mail failed

Please enter input field

Tags

Riservati una meta da sogno

Rimani aggiornato sui nuovi viaggi e pianifica il tuo tempo libero per goderti mete da sogno!